Antonio Piccirilli: Arte, moda e design italiani tra tradizione e modernità

Scritto da il in

Antonio Piccirilli, classe 1981, è un giovane designer che si definisce “progettista contemporaneo della creatività”. Piccirilli si dedica al design con particolare inclinazione per la sintesi di linguaggi differenti grazie alla quale riesce a fondere in modo creativo ed innovativo tradizione e modernità. Cittadino del mondo per professione, Antonio non dimentica le sue radici e la sua terra, la Puglia, alle quale deve il suo profondo interesse per la manualità e l’artigianalità. Diplomato allo IED di Milano, ha mosso i primi passi nel mondo della moda italiana e internazionale al fianco di Antonio Marras. Ha proseguito il suo percorso assumendo la direzione creativa e collaborando al disegno di linee di abiti e accessori per diversi brand (B&J; Explorer di Alviero Martini, Bulgari, Fratelli Rossetti, Henry Beguelin, Malcolm Mc Laren, Yoox.com). Contemporaneamente ha collaborato con Viabizzuno su progetti di lighting design; con il Maestro Riccardo Dalisi sul tema della Decrescita e al Compasso di Latta; e con i Laboratori di Nanotecnologie di Lecce sperimentando la tecnologia d’illuminazione Oled.

Secondo Piccirilli il processo creativo contemporaneo deve non solo ri/conoscere e ri/utilizzare tecniche e saperi legati ai luoghi e ai mestieri, ma anche dotarsi della capacità di controllare e sfruttare al meglio le tecnologie disponibili per realizzare prodotti, oggetti, abiti che abbiano la forza di combinare artigianalità e tecnologia. “È questa visione che può aiutare noi creativi italiani a trovare nuove strade, nuovi processi produttivi che siano riconoscibili nel mondo. In breve, la mia ricerca si concentra verso una nuova identità progettuale. Il cortocircuito tra passato e presente crea condizioni inaspettate e sorprendenti per il futuro. Questa magia è la molla che spinge quotidianamente la mia curiosità”.

Il 16 maggio prossimo, a Napoli, Antonio Piccirilli sarà protagonista di un workshop sulle nuove artigianalità nella moda frutto dell’incontro tra l’Accademia di Belle Arti partenopea e la Fondazione Plart.

Il rapporto tra Arte, Moda, Design, Ricerca e nuovi materiali sarà il tema principale dell’appuntamento nel corso del quale Antonio Piccirilli racconterà la sua esperienza e si confronterà con gli allievi del Corso di Fashion Design attraverso un’attività seminariale che si terrà nei laboratori dell’Accademia.

La conferenza è prevista per le ore 10.00 e sarà introdotta dal direttore dell’Accademia Giovanna Cassese e dal presidente della fondazione Plart Maria Pia Incutti. Interverrà per la presentazione del designer il teorico e critico del design, direttore culturale della fondazione Plart Marco Petroni. Il workshop/incontro è coordinato dalla Docente di Fashion Design dell’Accademia di Belle Arti di Napoli Maddalena Marciano.

                                                                                                                                                Foto Credit: Lorenzo Vitturi
  • Unique Post