Dove sei, Hedi Slimane?

Scritto da il in

Hedi Slimane: a soli 27 anni diventa direttore creativo prima di Yves Saint Laurent Homme (1995-1999) e successivamente di Dior Homme (2000/2006). Dopo anni di silenzio ritorna da YSL (2011) dove, prima di essere sostituito da Tom Ford nel 2000, aveva disegnato collezioni stupefacenti che, sebbene memorabili, sono purtroppo poco ricordate. Nel periodo di assenza dal palcoscenico del fashion-system in qualità di designer, Slimane da libero sfogo alla creatività come fotografo: le sue foto – vicine all’intensità espressiva di Mapplerthorpe – sono tra le più belle che abbia mai visto. Al suo rientro nella maison francese, chiede e ottiene di lavorare da Los Angeles e di cambiare il nome del brand in Saint Laurent Paris. Debutta con la donna, la sua prima sfilata é un omaggio a Yves, poi cambia direzione. Ma l’uomo delude le aspettative di molti: praticamente ricalca lo stile che aveva interrotto da Dior. Strategico per il mercato asiatico che non ha vissuto l’epoca Dior by Slimane? Forse. Oppure deve ancora slegarsi da un ideale sorpassato, che non può o che non vuole abbandonare; personalmente, gli rimprovero di insistere su un canone estetico maschile/scheletrico. La comunicazione che arriva dal mondo della moda, oggi più che mai esercita un’ influenza enorme sui più giovani: l’anoressia si sta diffondendo anche tra gli uomini, non é un mio parere, é un dato ufficiale. Slimane é uno stylist e un fotografo straordinario, ed é stato uno stilista eccellente, ma oggi è più concentrato sul suo mondo di riferimento piuttosto che sulle collezioni. É un uomo di talento, sono certo che quello che scrivo oggi, lui lo ha capito già da un pezzo.

Style Dicembre 0030 0508Bcrop

Chiodo in pelle, T-shirt in cotone e pantaloni in pelle, tutto Saint Laurent Paris. Bracciale in argento Manuel Bozzi

Ph Letizia Ragno
Fashion Editor Alessandro Calascibetta
Fashion Editor assistant Angelica Pianarosa
Hair Franco Chessa per wm-management
Make Up Augusto Picerni per wm- management
Model Danny Arter Fashion Agency, Milano

Tags: