La vanità maschile di Andrea Incontri per Aiguille Noire P/E 2013

Scritto da il in

Aiguille Noire per la primavera/estate 2013 presenta una collezione semplice e moderna fatta di tessuti densi e cromie assolute, declinate nelle diverse gradazioni del blu fino al denim, nel grigio pallido e nel beige sabbioso, ordito di bianco per assumere l’effetto iper-leggero del canvas. Ruolo centrale è quello del capospalla, che diventa sempre più sofisticato e impeccabile. Ogni giacca è presentata con il pantalone abbinato: sotto il trench rivisitato nei volumi, allungato o accorciato al massimo; sotto la field jacket dalle nuove proporzioni; sotto i windbreaker di cotone finissimo e, infine, sotto le t- shirt di jersey e filato tricot, dalla mano morbida.

Coerente e decisa l’interpretazione che Andrea Incontri, guest designer di Aiguille Noire, propone attraverso la sua esclusiva capsule collection, percorrendo idealmente un viaggio notturno dal tramonto all’alba, scandito in ogni ora da completi che accompagnano la consapevolezza del tempo e dello spazio, come uniformi del quotidiano in un gioco sapiente di accostamenti decisi o associazioni libere. Si parte dal chiodo per riconfigurare il pensiero sartoriale attraverso la giacca culto delle controculture giovanili, riconosciuta da sempre come elemento antitetico ai canoni classici.

Il bomber, la biker jacket, il cappotto e il blazer si combinano e sovrappongono a più riprese su gilet, t-shirt, bermuda e pantaloni, secondo una visione precisa e moderna, che fa della naturalezza il più autentico simbolo dell’eleganza urbana. Le silhouette sono slim, rese ancora più leggere dagli interni sfoderati e profilati da bordature a contrasto. Le applicazioni metalliche sono argentate e satinate. Il dettaglio identificante, leitmotiv riconoscibile lungo tutta la collezione, compare come passante dei pantaloni, sul retro di una giacca, segno grafico che quasi diventa logo alternativo.

Tags: