Menabò intervista Au jour le jour

Scritto da il in

“Di giorno in giorno” la determinazione e la passione scandiscono il lavoro del duo fashion composto da Mirko Fontana e Diego Marquez, anime creative di uno dei brand più in voga del momento Au jour le jour. In poco tempo grazie a una mirata strategia di comunicazione e ad un prodotto fresco e contemporaneo, sono riusciti a ritagliarsi il loro spazio nel fashion system. L’imperativo categorico è un moto di libertà, il percorso prende forma dalla personalità. Menabò ha avuto il piacere di intervistare Mirko e Diego.

Aujourlejour_menaboparoledimoda

1 Mirko, Diego, quando vi siete accorti di voler lavorare nella moda? Quali sono le tappe più importanti del vostro percorso di designers?

Entrambi abbiamo alle spalle esperienze molto diverse (Mirko è laureato in economia aziendale con indirizzo in marketing alla Luiss mentre Diego è laureato in Ingegneria Edile a Bologna), che ci hanno portati ad avere una visione piuttosto ampia del lavoro, che dallo stile e dalla creatività arriva alla gestione di un progetto che oggi sta avanzando nella direzione di un business a 360° gradi. La nascita del marchio au jour le jour in un certo senso è stata casuale, un moto di passione. Eravamo in vacanza a Mykonos e ci siamo detti “perché non raccontare la nostra visione dello stile contemporaneo?”. Da lì il passo è stato immediato e con il massimo dell’impegno, passando dalla prima campagna vendita gestita direttamente da noi ai concorsi come Who’s on Next a Roma e Vogue Talent Corner a Milano, fino alla creazione di una società totalmente indipendente che oggi ci permette di sviluppare l’internazionalizzazione del brand, coordinando tutte le attività dal nostro headquarter e con il supporto di un team di collaboratori giovani e dinamici.

2 Una curiosità: com’è nato il nome del brand? Cosa significa per voi?
Au Jour le Jour in francese significa letteralmente “di giorno in giorno”, una frase che sintetizza lo spirito con cui viviamo lo stile e la moda contemporanea invitando le persone a esprimersi senza regole né diktat, in libertà e secondo la propria personalità e il mood del momento. Di giorno in giorno, appunto. Questo significa che si può essere sia bon ton o rock style, oppure si possono mixare tra loro diversi capi creando contrasti ad alto impatto visivo. Ciò che conta è certamente l’eleganza, l’essere cool – come dicono gli americani – ma questo naturalmente è più un fatto interiore che esteriore.
Aujourlejour2_SS14

3 Quali sono i colori che più vi rappresentano e continueremo a vedere nelle vostre collezioni?

Ci sono due gamme cromatiche principali che ritornano nelle nostre collezioni e spesso si miscelano in color-block ricercati e al tempo stesso estremamente trasversali. Da un lato le tinte pastello, come il rosa baby, l’azzurro cielo e l’acquamarina; dall’altro i toni intensi e intramontabili del blu, rosso, bianco e nero, con un effetto molto ottico e ad alta definizione. Poi ovviamente, ci sono le nostre stampe iconiche, coloratissime e ironiche, realizzate in esclusiva ogni nuova stagione.

4 Da poco c’è stata la presentazione della collezione PE 2014: com’è l’uomo Au jour le jour? Qual è il target a cui rivolgete il vostro prodotto?

Per la prossima stagione estiva, abbiamo creato un’immagine maschile tra sport-chic e urban boy-scout, seguendo una duplice ispirazione che dai vicoli e dai campi di baseball dei college americani porta direttamente alle vie di New York, ritmate dalla musica degli street-rappers e dalle partite di basket nel Bronx. La collezione riflette principalmente l’evoluzione del concetto di stampa, da sempre codice distintivo di au jour le jour, attraverso l’elaborazione di grafiche speciali come dinosauri, paperelle da bagno e freak-show stories, che personalizzano capi e accessori sia sotto forma di stampa sul tessuto che come patch decorativi, ricamati con un effetto spugna che ricorda le lettere delle school-jackets anni ’90. Ci rivolgiamo a persone colte ma rilassate, raffinate ma ironiche, conoscitrici della moda ma assolutamente slegate dai trend imposti e assoluti. Persone che si muovono attraverso il mondo con energia, allegria ed eleganza, portando sempre con sé tutta la classe e il valore dello stile italiano.
AujourlejourSS14_menaboparoledimoda

5 Oltre a una buona dose di talento e a una spiccata sensibilità quali sono le caratteristiche per farsi strada nel fashion system?
Occorre soprattutto passione, perseveranza, determinazione e sacrificio, come in ogni altro settore. Conta anche molto il fatto di essere consapevoli di fare un lavoro molto creativo e ispirante che, personalmente, ci fa sentire fortunati e privilegiati. Inoltre, le eventuali difficoltà non vanno vissute come tali ma come stimoli a fare sempre meglio, come sfide per raggiungere nuovi traguardi.

6 Ci sono stilisti a cui vi ispirate? Come nasce il mood di una collezione

I riferimenti sono sempre molteplici – dai viaggi alla moda del passato a certe dive e icone intramontabili – ma, sopra ogni cosa, osserviamo soprattutto le “real people” nel loro quotidiano, nel loro stile personale, libero, spontaneo, disinvolto e ricercato come lo spirito di au jour le jour. Ovviamente nutriamo una grande passione per determinati canoni estetici delle decadi che hanno segnato la moda e il costume, ma il nostro primo obiettivo è sedurre le persone di oggi, rispondendo al gusto personale ed esaltandone l’unicità.

7 Secondo voi Il web ha cambiato l’approccio con cui le persone si relazionano alla moda? In che modo?

Certamente sì, e infatti quella che al principio era un’esigenza di visibilità nel tempo si è trasformata in una vera e propria strategia. Oggi per esempio tutti i posizionanti che facciamo sulle “special people”, durante le sfilate e non, sono pensati, intenzionali e curati con molta attenzione. L’impatto dei social media – come Instragram, solo per citare quello che in questo momento rappresenta uno dei canali più potenti dal punto di vista della comunicazione – è sotto gli occhi di tutti, non solo in termini di immagine ma anche come strumento fondamentale per farsi conoscere da nuovi clienti e negozi di tutto il mondo. Le persone oggi sono connesse in una modalità 24/7 e si tengono sempre più informate, ad ogni età e latitudine, attraverso il web, i siti e le storie online (perché ci deve essere sempre una storia da raccontare) dunque arrivare in tempo e con contenuti coinvolgenti e accattivanti è cruciale per il business.

8 Se doveste definire Au jour le jour in tre sole tre parole quali scegliereste? Perché?
Sofisticato, versatile e iper-moderno. Se permesso aggiungeremmo: realizzato interamente in Italia attraverso una sapienza unica al mondo e l’uso di materiali di altissima qualità, esaltati da dettagli preziosi e altamente riconoscibili.

AujourlejourFW13_menaboparoledimoda

9 Progetti futuri?
Il futuro per noi è già oggi e riguarda il consolidamento del marchio nelle capitali e all’interno dei punti vendita più importanti del mondo. Ma se proprio dobbiamo essere sinceri il nostro sogno e progetto più grande è sfilare in un futuro, speriamo, non troppo lontano…sarete i primi a sapere dove!

English Version

“Day by day” the determination and passion mark the work of the fashion duo made up of Mirko Fontana and Diego Marquez, creative souls of one of the most popular brands of the moment, Au jour le jour. In no time thanks to a targeted communication strategy and a fresh and contemporary product they managed to carve out their own space in the fashion industry. The categorical imperative is a movement of freedom, the path takes on the personality. Menabò has had the pleasure of interviewing Mirko and Diego.

1 Mirko, Diego, when did you realize you wanted to work in the fashion industry? What are the most important stages of your path as designers?

Both of us have had many different experiences (Mirko got a degree in business administration with a concentration in marketing at Luiss University, while Diego got graduated in construction engineering in Bologna), which have led us to hold a much wider vision of our job, and that made us understand how it was possible, through style and creativity, to get at managing a project which is now becoming an out-and-out business. The birth of the brand au jour le jour occurred by chance, out of passion in a certain way. We were in Mykonos on vacation and we thought:” why don’t we tell everybody about our vision of the contemporary style and design?”. From that moment on, everything happened automatically and tirelessly we went through several initiatives and events, from the first self-managed sale to the two theme contests “Who’s on Next a Roma” and “Vogue Talent Corner”, held respectively in Rome and Milan, and to the final creation of a totally independent company which allows us to develop the brand internationalization, coordinating all the activities from our headquarters especially thank to a highly-motivated, young and dynamic team.

2 A curiosity: in what way did you come up with the brand name? What does it mean to you?
Au Jour le Jour literally means “day-by-day” in French, a phrase which perfectly defines how we mean and live the contemporary fashion and style, thus inviting people to express themselves carelessly and limitlessly following their own personality and mood of the moment every day. It actually means that we can both be Bon Ton and Rock style, or we could mix these different styles together in a way to create different and high-impact visual contrasts of styles. What it really matters is being elegant and cool- as Americans say- at the same time; however, it is much more a matter of inner way of being than exterior appearance.

3 What are the colors that mirror your characters and which we will keep seeing in your collections?
Basically, there are two main ranges of color which appear repeatedly in our collections and very often they get blended together resulting in a much sought-after and, at the same time, transversal color-blocks. On one hand we have the pastel shades such as baby pink, sky blue and aquamarine; on the other the intense and ever-lasting tones of blue, red, black and white, with a high-definition optical impact. Clearly, we then have our colorful iconic prints, exclusively obtained every season.

4 Recently the new collection PE 2014 was presented: how does the man Au jour le jour look like? What is the target you are aiming to reach?
For the next summer, we came up with an interesting mix between a masculine image of sport-chic and urban boy scouts, following a dual inspiration coming from the American suburbs and baseball fields leading directly to the streets of New York, pumped to the beat of street-rappers and basketball games in the Bronx. The new collection mainly reflects the evolution of the concept of the press, which has always been a distinguishing code of au jour le jour, through the development of special graphics such as dinosaurs, ducks and bath freak-show stories, which customize garments and accessories in the form of both printing on fabric and decorative patch, embroidered with a sponge effect which recall the letters of the old-fashioned 90s school-jackets. We target cultured yet relaxed people, elegant yet ironic, people who know about fashion but who are not obsessively chained to its trends. We look for people who appreciate and live the world with energy, joy and elegance, carrying always with them the ever-lasting value of the Italian style.

5 Besides a good deal of talent and a strong sensitiveness, what are the main skills in order to be successful in the fashion world?
First of all, it takes passion, persistence, determination and sacrifice, as in every other industry. Being aware of performing an incredibly creative and inspiring work is also important. Moreover, the difficulties which necessarily we will find along our path must be seen not as negative drawbacks, rather as further motivation to keep improving, as challenges to be overcome in order to accomplish new and better goals.

6 Is there any designer who has inspired you? Where the idea of new collections comes from?
The inspiration comes always from several sources– from fashion trips to timeless characters of the fashion world – but, above all, we observe the “real people” in their daily habits, their personal style, which is free, spontaneous, casual and much sought-after as the soul of au jour le jour is. Clearly, we have a big passion for determined aesthetics of the decades which indelibly marked the fashion world; however, our main objective is that of seducing today’s people, providing proper answers to their own personal tastes and finally emphasizing the uniqueness.

7 Do you think that the way people relate to the fashion has been influenced by the web? In what way?
Of course, the answer is yes. In fact, that which used to be a need of visibility at the beginning, it happens to become an out-and-out strategy. For example, all the moves and positions we come out with during every parade and event for the “special people”, have been meticulously planned and intentionally arranged. The impact of social media – such as Instragram, just to mention that which represents one of the most powerful communication channel at the moment – is clear for all to see, not just in terms of appearance but also as fundamental tool to get noticed by new potential clients worldwide. Nowadays, people of every age are connected 24/7 through social networks in order to be always informed, and therefore being informed and updated about everything which surrounds us is as well vital to businesses to survive and eventually succeed.

8 If asked to describe Au jour le jour in only three words, which ones would you chose? Why?
Sophisticated, versatile and hyper-modern. If allowed, we would add: totally designed and made in Italy through a unique knowledge of the world and the use of high-quality materials, magnified by precious and easily-recognizable details.

9 Future plans?
Future to us has just come today, and is about the final consolidation of our brand in the main capitals and in the most important stores worldwide. However, honestly our biggest dream and project is to have a parade in a hopefully not too far future….anyway you would be the first to know about it!

 

 

 

Tags: 

  • Mauro Barone

    Ho letto parole di passione e fascino. Spazio alla gioventù! Menabó questa intervista è bellissima!!!! Ad maiora

  • Sara Ferrante

    Adoro Au jour le jour, sia la collezione donna che quella uomo e adoro questa intervista!!!