Menabò intervista Gnam Box

Scritto da il in

La passione prima di tutto. Questo è l’ingrediente vincente di Gnam Box che in pochissimo tempo è riuscito a farsi conoscere,seguire e amare dal web. Un progetto goloso e ricercato, fatto a quattro mani da Stefano e Riccardo. Menabò, che li segue con attenzione dal primo giorno, ha avuto finalmente il piacere di intervistarli e ha scoperto molte cose interessanti. Siete pronti a leccarvi i baffi?

La cucina di Gnambox

1) Gnam Box è un osservatorio creativo sul mondo del cibo. Come nasce questo progetto e chi c’è dietro?
Gnam Box nasce per dare libero sfogo alle nostre passioni. Utilizziamo il cibo e la nostra cucina per raccontare storie, incontrare persone, incuriosire e entrare in contatto con nuove realtà. Ci piace pensare che Gnam Box sia il nostro secondo lavoro, nella “vita vera” ci occupiamo di art direction e design.

2) Da cosa nasce invece la scelta di non svelarsi pubblicamente?
Inizialmente è nato tutto per caso e non abbiamo mai sentito la necessità di presentare Gnam box attraverso i nostri volti. Ovviamente non vogliamo nasconderci dietro a delle maschere ma preferiamo avere più foto di cibo o di altre persone che di noi stessi.

3) Quanto c’è di voi in ogni contenuto pubblicato? E’ la passione che muove tutto?
Noi siamo al 100% all’interno di ogni singolo contenuto. Siamo noi due a produrre tutti i materiali (foto, video, interviste, ricerca…), ovviamente è la passione per tutto quello che facciamo la colonna portante del progetto. Vogliamo anche iniziare a produrre contenuti giornalieri ma senza re-bloggare da altri siti, ci piace testare o vivere di prima persona qualsiasi racconto o incotro presente in gnambox.com

4) Vi definite un “social foodie project”, in che modo il cibo può essere sociale e qual è il messaggio che gnambox vuole diffondere attraverso i suoi canali?
Basta guardare su qualsiasi social network e ti accorgi di quante foto di cibo siano presenti, dallo spuntino quotidiano al piatto che ci si prepara per cena. Il cibo a nostro parere è il miglior modo per conoscere una persona, per capire le sue abitudini e i suoi gusti. Per questo ci piace invitare le persone nella nostra cucina e vedere come si “muovono” dietro ai fornelli. E poi diciamocelo, davanti ad un buon piatto cucinato con amore non si hanno più limiti e si riesce a parlare di qualsiasi cosa!

Gnambox a lavoro

5) Oltre a una comunicazione mirata e attenta, qual è stato il segreto del vostro successo?
La passione che mettiamo in tutto quello che facciamo e la “non attenzione” al tipo di contenuti che pubblichiamo, non abbiamo mai pensato di pubblicare qualche cosa solo per ritorno di popolarità.

6) Non solo cibo. Spesso date spazio a personaggi vicini al mondo della moda. Qual è il vostro rapporto personale con la moda? E cosa pensate del rapporto moda cibo? Non siamo fashion victim, anzi…ci piace definirci food nerd. Preferiamo comprare una nuova tovaglia che una tshirt La moda ci piace, così come la fotografia per questo ci piace contattare fotografi che ammiriamo e invitarli a fotografare moda e cibo nella nostra cucina…Pensiamo sia molto divertente e ci stia permenttendo di collaborare con persone fantastiche.

7) Franca Sozzani direttore di Vogue Italia, il magazine che per antonomasia è portavoce del bello e dell’estetica ha aperto una petizione per far chiudere tutti i siti Pro-Anorexia. Che ne pensate?
Assolutamente d’accordo. IN FOOD WE TRUST!

8 ) Toglieteci una curiosità! Qual è il vostro piatto preferito? Preferite il dolce o il salato?
Stefano: Il mio piatto preferito è pasta al pomodoro e basilico, la semplicità è alla base della mia passione per il food.
Riccardo: Davvero difficile sceglierne uno..risotto alla milanese con ossobuco credo vinca su tutto.. amo molto la pasta e le infinite possibilità di cucinarla, i sapori semplici e la freschezza degli ingredienti.
Ci piace molto il salato ma ci stiamo cimentando nella scoperta di preparazione di dolci con farine intergrali, di cereali, e zucchero di canna..gli esperimenti in cucina non mancano mai, senza dimenticare la tradizione.

9) Un personaggio che vi piacerebbe intervistare? Perché?
Ci viene spesso fatta questa domanda ma non siamo ancora riusciti a trovare una risposta….

10) Se Menabò Parole di Moda fosse un piatto, quale sarebbe?
Così d’istinto diremmo una macedonia di frutta…un mix di sapori, colori e bontà…e assolutamete bellissima da vedere!

Ingredienti della Macedonia Menabò:

  • mango
  • fragole
  • kiwi
  • mirtilli
  • banana
  • pera
  • noci
  • nocciole
  • anacardi
Potete seguirei Gnam Box anche su Facebook sulla pagina ufficiale
English Version
Passion before anything. This is Gnam Box winning receipe. It made itself know very quickly and now the web follows and loves it. A tempting and refined project created by Stefano and Riccardo. Menabò had been following this project closely and finally has the chance to interview them to find out many interesting things. Are you ready to lick your fingers?
Gnambox nel complesso

1) Gnam Box is a creative observatory on the world of food. How was this project born and who is behind it?

Gnam Box was created in order for us to indulge our passions. We use food and our cooking for telling stories, meeting new people, intrigue and come in touch with new realities. We like to think of Gnam Box as our second job, in our “real life” we deal with art direction and design.

2) Where does the idea of not revealing yourselves publicly come from?
Initially it all took place by chance and we never felt the need to present Gnam Box through our faces. Obviously we do not want to hide behind masks but we prefer to have more photos of food and other people rather than of ourselves.

3) How much of you is in what you publish? Is it passion that moves you?
We are 100% in each publishment. It’s the two of us that produce all the materials (photos, videos, interviews, reserches…), obvsiouly the passioni s our basis for the whole project. We also want to start creating daily contents whitout re-blogging from other sites, we like to test or personally live each tale or meeting present in gnambox.com

4) You define yourselves as “social foodie project”, how can food be social and what is the message that gnambox wants to spread through all its channels?
Just look at any social network and realize how many pictures of food there are, from the daily snack to a full dinner. In our opinion food is the best way to get to know someone, you can understand their habits and most of all their tastes. That’s why we like to invite people to our kitchen and see them move behind our stove. And let’s be honest, in front of an excellent dish cooked with love there are no limits and it’s easy to talk about anything!

5)  Besides a careful and targeted communication strategy, what is the secret to your success?
The passion that we put into everything we do and our “non attention” to the type of contents published, we never thought of posting something in particular just for popularity.

6) Not only food. You frequently give space to people close to the fashion industry. What is your personal relationship with the world of fashion? And what do you think of the fashion – food relationship?
We are not fashion victims…we actually like to think of ourselves as food nerds. We prefer to buy a new tablecloth than a tshirt. We like fashion, like photography and that’s why we like to get in touch with photographers that we admire and invite them to photograph fashion and food in our kitchen…We think it’s fun and gives us the opportunity of working with fantastic people.

7) Franca Sozzani, director of Vogue Italia, has opened a petition to close all pro-anorexia websites, what do you think?
We completely agree. IN FOOD WE TRUST!

8 ) Tell us the truth! What’s your favorite dish? Salty or sweet?
Stefano: My favorite dish is pasta with tomato and basil, semplicity is the foundation for my passion towards food. Riccardo: Really hard to pick one, but a Milanese risotto with ossobuco I think tops them all..I love pasta and its infinite ways of cooking it, simple flavors and the freshness of the ingredients.
We really like salty foods but we are starting to discover the preparation of desserts with whole wheat flour, cereals and brown sugar..there is always a possibility of new experiments in the kitchen, without forgetting the traditions.

9) Someone you would like to interview? And why?
We are frequently asked this question but still have to come up with the right answer….

10) If Menabò Parole di Moda were a dish, what dish would it be?
Instinctively I would have to say a fruit salad…a mix of flavors, colors and goodness…and absolutely beautiful to look at!

Ingredients of Macedonia Menabò:

  •     mango
  •      strawberries
  •      kiwi
  •      blueberries
  •      banana
  •      pear
  •      walnuts
  •      hazelnuts
  •      cashews

You can follow Gnam Box on Facebook

Tags: 

  • elisa

    Complimenti…sono totalmente d’accordo su tutto quello che leggo…e anche per me menabò è ”
    una macedonia di frutta…un mix di sapori, colori e bontà…e assolutamete bellissima da vedere!”