Milano Moda Uomo Day 4

Scritto da il in

L’ultimo giorno della fashion week milanese inizia con la sfilata di Giorgio Armani con le proposte della moda uomo per il prossimo autunno/inverno 2014-2015.
Protagonista è la giacca che diviene un concetto di stile e comportamento. Uno studio di anatomia che rielabora l’emblema dell’universo Armani, facendo della tradizione un elemento di evoluzione. Ora la giacca è sempre più vicina al classico cardigan rubato alla maglieria, con spalle raglan e il busto accostato.
La palette di colori è la tradizionale gamma di colori maschili, sabbia freddi, blu, testa di moro, tutti trattati in modo che l’effetto sia come flanellato.
Giorgio Armani

Proseguiamo con l’uomo firmato Ermanno Scervino, un seduttore che non segue la moda, la studia. Apprezza i dettagli e ama essere elegante con un guardaroba rinnovato che alterna geometrie e grafismi su panni di lana cotta.
Ermanno Scervino

Chiude la nostra settimana di moda uomo milanese la sfilata di Roberto Cavalli. Esplorando le idee di libertà, spirito di avventura e amore, la collezione autunno/inverno 2014-15 rispecchia i valori fondamentali del brand. Le radici artigianali e artistiche della Maison conquistano un ruolo di primo piano nella riscoperta dell’innata passione dello stilista per l’avventura, creando un legame istintivo tra la mentalità del moderno uomo Cavalli ed il suo stile contemporaneo. L’ambientazione scenografica della collezione è rappresentata nel film Categories of Being, diretto dal regista di Los Angeles Nicolas Randall, in esclusiva per Roberto Cavalli.
Roberto Cavalli

Tags: