Milano Moda Uomo – Giorno 1

Scritto da il in

Ore 22.00 siamo pronti per il bilancio della prima giornata di moda uomo con le proposte di abbigliamento ed accessori per l’inverno 2014.
Si parte alle 9.00 con Corneliani, un viaggio di suggestioni, luoghi e memorie. Forme asciutte con pantaloni affusolati e giacche morbide rendono l’uomo elegante, moderno e stiloso: un vero dandy.
Must have della collezione è la giacca di maglia per il giorno, proposta con la cintura in vita per la sera.

CornelianiFW14_MenaboparoledimodaConrelianiComposit_Menaboparoledimoda

Tra un abito e l’altro ci ritroviamo da Zegna che accoglie il suo pubblico con un catwalk tutto gold impreziosito da una suggestiva colonna sonora. La parola chiave della collezione è il cambiamento, vissuto attraverso la sportivizzazione dell’abito formale.
Eleganza pratica, fatta di tessuti innovativi e lussuosi come la winter ZegnaSilk. Gli accessori si adattano alla vita metropolitana di un uomo sempre più impegnato nel lavoro che non vuole trascurare lo stile.
Zegna_Menaboparoledimoda

ErmenegildoZegnaComposit_Menaboparoledimoda

Subito ci rechiamo in Via Tortona per la sfilata di COstume National. Un messaggio chiaro quello di Ennio Capasa: rivoluzioniamoci! Sfilano tailoring anni 60, l’iconico chiodo sopra all’abito, biker in pelle e lane con armature in raso di gusto retrò. Il portadocumenti accompagna l’uomo nei suoi outfit.

CostumeNational_Menbaoparoledimoda

CostumeNational_Composit_MenaboparoledimodaEcco che presto ci ritroviamo tra le proposte di Pierfrancesco Gigliotti e Maurizio Modica, disegner e per questa volta anche modelli di Frankie Morello. Una collezione che vede l’abito come architettura del corpo.
Ogni uscita presentava un dettaglio fluo. Belle le proposte silver e le giacche con i cristalli. Sfila per l’occasione Fabio Novembre, connubio di moda design e architettura.

FrankieMorelloComposit_Menaboparoledimoda

Ci spostiamo in Corso Italia per lo show di John Varvatos. Da subito si respira un’aria internazionale e dopo una piccola attesa, comincia il defilè. L’idea di base è l’unione tra mondi apparentemente lontani tra loro: il dandy inglese e il cool newyorchese.
Una collezione sofisticata, attenta ai dettagli e dal tailoring perfetto. I colori spaziano dal grigio al rosso senza rinunciare al blu e al nero.

foto 1JohnVArvatosComposit_menaboparoledimoda
Conclude la prima giornata di Milano moda uomo la passerella di Versace. Un mood divertente e colorato, esagerato e grintoso come marchio distintivo della maison. Si vedono modelli sfilare in slip e pelliccia, piumini con la stampa dorata e il chiodo, immancabile all’appello. Come sempre Donatella sa distinguersi senza prendersi troppo sul serio.

Versace_menaboparoledimoda

foto 2

  • Unique Post