Milano Moda Uomo – Giorno 2

Scritto da il in

Anche il secondo giorno della moda uomo milanese si è concluso.
Abbiamo iniziato la giornata con lo show di Salvatore Ferragamo. Una location suggestiva in Piazza Affari. La passerella era circondata di maxi schermi che proiettavano le immagini di una notte di pioggia a New York. Di sottofondo il rumore della pioggia.
I pezzi forti della collezione sono stati i capispalla: mantelle, trench, giubetti in pelle. L’uomo di Ferragamo ha un’eleganza differente che è impreziosita nei dettagli e dai materiali pregiati. Belle le sciarpe legate e i pantaloni che scoprono la caviglia.
SalvatoreFerragamo_Menaboparoledimoda
CompositSalvatoreFerragamo_menaboparoledimoda
Nel primo pomeriggio abbiamo visto le proposte firmate Missoni. Una sfilata emozionante che si è conclusa con la standing ovation per dimostrare l’affetto nei confronti della famiglia Missoni che continua a vivere il dramma della scomparsa di Vittorio. La palette della stagione si ispira ai grandi paesaggi nordamericani: grigio ardesia, antracite, tonalità smorzate di argento, blu scuro e bordeaux. Bella la proposta in denim e gli accessori.
MissonoFW2014_menaboparoledimoda
CompositMissoni_menaboparoledimoda
In fine abbiamo avuto il piacere di poter vedere le creazioni di Daks, che torna a sfilare a Milano per la seconda volta sotto la direzione creativa di Filippo Scuffi.
La collezione nasce dall’idea dei gentleman dei primi del 900.
I capi sono strutturati, tutto ha una proporzione che crea una geometria perfetta. Tre sono i colori principali: giallo mostarda, blu profondo e marrone scuro. Belle le sciarpe lunghissime, il gessato e il principe di galles.
Il must della collezione è l’abito doppio petto con grandi revers.
Daks_menaboparoledimoda
CompositDAKS_menaboparoledimoda

Tags: