Roberto Cavalli PE 2015

Scritto da il in

Una fantasia dell’adolescenza che si materializza: la collezione Primavera/Estate 2015 ruota attorno ai sogni del playboy Roberto Cavalli rendendo omaggio alla vita avventurosa dello stilista. La Miami di fine anni ’70 e inizio anni ’80 fa da sfondo a una collezione che inneggia allo stile di vita festoso e indulgente di un viveur mondano, ispirandosi alla costante riscoperta della natura dell’uomo Cavalli, colorato e dallo spirito libero. Una decostruzione della figura del playboy che si muove all’interno di Miami, culturalmente eclettica, tra auto sportive, grattacieli baciati dal sole, palme e mare azzurro. Mantenendo un’attitude spensierata per look cocktail e daywear, la collezione fonde lo spirito dell’era americana con il romanticismo dorato di Roberto Cavalli, spostando il volume verso il basso per moderni blazer aderenti e pantaloni morbidi. Nessuna imbottitura per le spalle e utilizzo di tessuti ultra-leggeri.

Praticamente identica all’auto sportiva del 1972 di Don Johnson in Miami Vice, la Ferrari Daytona del 1970 di Roberto Cavalli conquista la passerella fungendo da controparte nostalgica a un’installazione al neon a forma di cubo che ricorda il Cavalli Miami Restaurant & Lounge appena inaugurato dallo stilista. Blu navy, sabbia, colori pastello e tonalità di bianco riflettono lo schema cromatico di Miami, mentre la vivacità della città si esprime attraverso accenti di verde Kawasaki, blu elettrico e giallo acido. Fiori e foglie stampate e palme ricamate rievocano lo scenario subtropicale della Florida, mentre alligatori e pitoni, originali o declinati sotto forma di stampe e jacquard, alludono alla vita selvatica della Florida. Texture intricate, trattamenti e jacquard elaborati sono presenti in tutta la collezione. Rievocando le piastrelle delle piscine di Miami, alcune stampe sono decostruite come il motivo di un mosaico per rappresentare la perfetta imperfezione della filosofia di Roberto Cavalli.

Roberto Cavalli PE 2015

Conservando una linea rilassata, la collezione unisce il look disinvolto del playboy di Miami e i segni distintivi di Roberto Cavalli presentando caftani stampati, camicie guayaberas senza maniche e capi in pelle leggera, ricamati e borchiati, alcuni realizzati con inaspettati interventi in tessuto. La sensualità è nell’aria per la parte sportswear, che propone pantaloni da jogging, pantaloni morbidi con pinces, maglie e camicie over, che sottolineano l’approccio casual. L’artigianalità è protagonista con la stampa a capo finito, come anche la sperimentazione, per la stampa ad effetti, un tipo di pigmento per cui la stampa conferisce al tessuto un effetto leggermente a contrasto o in tono integrato alla texture. L’outerwear viene trattato con leggerissime lacche siliconiche per ottenere capi che alla vista ricordano il tessuto e al tatto la pelle. Ultimo riferimento a Miami sono le espadrillas, che compaiono in tutta la collezione reinterpretate in pelle traforata o stampata, con suola verde acido e blu elettrico.

Tags: