Shut up you can: la campagna contro gli abusi sessuali nel fashion system

Scritto da il in

Don’t shut up! Shout , grida: puoi farlo, ora.  Questo lo slogan della coraggiosa campagna sociale  “shout up, you can”  (www.shoutupyoucan.com), promosso durante la settimana della moda milanese e che invita giovani modelli/e e professionisti emergenti del mondo della moda a ribellarsi, non restare in silenzio contro abusi di natura sessuale che potrebbero subire nel loro percorso professionale.

“Are sexual abuses the latest fashion?” E’ il provocatorio claim che vuole far riflettere su mondo che non è tutto patinato come si crede e dove è possibile trovare episodi di violenza nei confronti dei più deboli, indifesi ed inesperti.

E’ questa, quindi, la nuova tendenza, il mood di stagione? La risposta che danno gli ideatori della campagna è: assolutamente NO. E non deve esserlo. Situazioni eccezionali non devono essere confuse con il sistema moda.

Si tratta di casi estremi, ma altrettanto deplorevoli e alienanti, che non vanno tenuti nascosti. E’ necessario che le vittime non abbiano paura delle possibili ripercussioni professionali per denunciarli.
Success doesn’t pass by sex. Ammaliati dal desiderio di carriera e fama, i modelli/e devono fare molta
attenzione a non lasciarsi irretire da chi approfitta della propria posizione, competenza ed influenza sfruttando il lavoro per appagare i propri desideri sessuali. Non devono credere che sottomettersi passivamente ed accettare comportamenti molesti sia la regola per avere successo: non è una scorciatoia, ma solo l’ingresso in un labirinto nel quale si rischia di perdersi con conseguenze molto lesive della propria dignità personale e professionale.

La campagna shout up, you can ha come obiettivo la presa di coscienza da parte di giovani ed aspiranti
modelli/e dei pericoli che potrebbero incontrare nella loro attività. La consapevolezza che infimi atteggiamenti vanno denunciati senza timore, perché per ottenere successi e copertine occorre impegno, dedizione, costanza e professionalità. Un modo per dire:  “Rompi il silenzio. Ora , si può.”

shout up you can | teaser campaign video from shout up you can on Vimeo.

Tags: 

  • Mauro Barone

    questo post è molto bello ed importante! le passerelle su cui sfilano modelli e modelle e le proposte ed il comportamento dei designers, gli atteggiamenti che vengono pubblicizzati e tutto ciò che riguarda il mondo fashion sono dei messaggi che vengono comunicati ad un pubblico molto vasto; purtroppo nella società di oggi il sesso viene interpretato come moneta di scambio e non deve essere così; 
    professionalità, dignità e rispetto è quello che il pubblico vuole vedere.. e non si parla solo del mondo della moda ma dell’intera società.
    è un messaggio importante in questa FW; molte volte queste degrado viene trascurato e sottovalutato.  

  • Mauro Barone

    e complimenti menabò, come sempre i tuoi messaggi sono ricchi di significato.
    la moda non è solo superficialità o il mondo dell’apparire, come molti la interpretano, ma è anche arte allo stato puro e come tale e prettamente umana e proprio per questo prende i pregi della creatività e genialità dell’Uomo ma anche i suoi difetti; visto, però, che si tratta di un’arte i difetti si possono correggere. Lanciare questi messaggi è importante. 
    Bravo menabò, ti seguo (e come me lo fanno in molti a quanto pare) ed è un piacere farlo per la ricchezza dei tuoi contenuti e per la passione che fuoriesce da queste pagine web, così coinvolgente e viva.